Tags: reviewrecensionebuffaloLinkStation LS421DEBuffalo LinkStation LS421DE

LS421DE foto 08Continuiamo il nostro viaggio all’interno del mondo dei NAS proponendovi i test relativi ad un prodotto commercializzato da Buffalo; il Buffalo LinkStation LS421DE.Buffalo è una delle numerose aziende mondiali a proporre sul mercato periferiche di memorizzazione di tutti i tipi.

 

 

 

 

 

 

Facente parte del gruppo Melco, fondato nel lontano 1975 da Makoto Maki in Giappone, Buffalo Inc. è solo una delle 14 subordinate della più grande holding, entrata nel mercato delle periferiche per computer nel 1981.

buffalo-logo

 

Durante gli anni il colosso ha iniziato, e continua a produrre, una vasta gamma di prodotti rivolti alla memorizzazione, sia essa a lungo termine che volatile, come ad esempio: RAM, Flash Memory, Flash USB, CD-ROM/DVD-RW Drives, Hard Disk esterni e da poco SSD (nel mercato giapponese).

Inoltre fanno parte del portfolio dell'azienda anche altre periferiche di uso comune, come ad esempio stampanti, display LCD, prodotti LAN ed altro ancora.

 

home

 

Il Buffalo LinkStation LS421DE è un NAS dual bay rivolto alle famiglie ed ai piccoli uffici.

Il processore Marvell Armada da 1.2GHz coadiuvato dai 512 MB di RAM DDR3 permettono lo stream dei contenuti multimediali e lo spostamento dei dati senza grossi problemi.

La porta USB 3.0 ci permette la connessione di un dispositivo di storage esterno per spostare rapidamente le nostre fotografie o filmati direttamente sul NAS e viceversa.

Andiamo a vedere come si comporta questo prodotto.


Buffalo LinkStation LS421DE: specifiche tecniche

Di seguito riportiamo le caratteristiche tecniche del Buffalo LinkStation LS421DE ricordandovi, come al solito, che tali informazioni sono disponibili sul sito internet del produttore a questo indirizzo:

http://www.buffalo-technology.it/it/prodotti/dispositivi-di-archiviazione/consumer-nas/linkstationtm/ls421de-eu-linkstation-421-series-network-attached-storage/

spec

Riportiamo, inoltre, la tabella comparativa delle caratteristiche principali di tutti i NAS recensiti e testati per voi fino ad ora.

tabellone1

tabellone2

tabellone3


Buffalo LinkStation LS421DE: box e bundle

 

La confezione del Buffalo LinkStation LS421DE è colorata prevalentemente di bianco e rosso e riporta numerosissime informazioni sul prodotto stesso.

Il frontale presenta un’immagine del prodotto, il modello e icone relative alle feature principali dell’oggetto contenuto nella confezione.

LS421DE foto_01

Sul lato sinistro della confezione troviamo l’elenco delle specifiche tecniche del NAS e il contenuto della confezione mentre sul lato destro l’azienda ha stampato le possibilità di “cloud” che questo prodotto ci consente di sfruttare.

LS421DE foto_02 LS421DE foto_04

Il retro è ricco di informazioni riguardanti le feature del prodotto, con diagrammi, icone e spiegazioni multilingua, italiano compreso.

LS421DE foto_03

Sollevando il coperchio troviamo immediatamente una busta contenente un CD, un quick manual e il foglietto della garanzia.

LS421DE foto_05

Sotto di esso troviamo il NAS incellofanato e protetto da polietilene espanso, affiancato da una scatola di cartone che conterrà cavi e quant’altro.

LS421DE foto_06

All’interno della confezione dunque troviamo:

  • Il Buffalo LinkStation LD421DE
  • Un cavo di rete LAN RJ-45
  • Il trasformatore di corrente
  • Il cavo di alimentazione con presa italiana
  • Il cavo di alimentazione con presa inglese
  • Una busta contenente CD e fogli vari.

LS421DE foto_07


Buffalo LinkStation LS421DE: primo contatto

Diamo dunque uno sguardo più ravvicinato al Buffalo LD421DE.

Il NAS è completamente in plastica rigida color canna di fucile, colore che lo rende particolarmente ideale ed adatto ad ogni ambiente.

La parte frontale è caratterizzata da un tasto funzione, due LED di funzionamento ed una porta USB 3.0.

Il pannello frontale è rimovibile e lascia spazio ai due bay per l’installazione dei dischi.

LS421DE foto_11

Ai lati del prodotto troviamo un’incisione riportante il logo dell’azienda e nient’altro.

LS421DE foto_08 LS421DE foto_09

Sul retro troviamo una ventola posta in estrazione per facilitare il reflusso d’aria all’interno dello chassis, il Kensington lock, una porta USB 2.0, il connettore LAN RJ-45, il jack di alimentazione, uno switch di accessione del NAS e una rientranza passacavi.

LS421DE foto_10

La parte superiore ed inferiore sono in gomma ruvida antiscivolo e nella parte bassa trova posto l’etichetta con i dati del prodotto.

LS421DE foto_12

Rimuovendo il pannello frontale accediamo al vano bay dove trovano posto i due hard disk che ci ha mandato l’azienda per effettuare il test.

LS421DE foto_13

LS421DE foto_14 LS421DE foto_15

Lo scheletro interno del prodotto è in metallo e scorgiamo i connettori SATA.

LS421DE foto_16


Buffalo LinkStation LS421DE: configurazione del sistema

Colleghiamo dunque il nostro LS421DE alla rete ed installiamo sul nostro computer il software NAS Navigator2 che ci permetterà di collegarci ad esso ed effettuarne la configurazione.

LS421DE sshot_01

Selezionando col tasto destro la voce “Apri impostazioni Web” il sistema ci apre la prima schermata di setup nel browser web dove sceglieremo la password di amministratore di sistema, noi per convenzione lasciamo la password di default “password”.

LS421DE sshot_02

LS421DE sshot_03

Successivamente il sistema ci chiede di selezionare o creare una cartella da condividere nella rete dove potremo salvare i nostri file.

Noi ne creiamo una e andiamo avanti.

LS421DE sshot_04 LS421DE sshot_05

La configurazione è terminata ed il tutto è stato fatto in due semplici passaggi rapidi.

Ci troviamo ora all’interno del software di gestione dell’LS421DE, loggati come amministratore.

LS421DE sshot_06

L’interfaccia grafica è molto semplice e i colori sgargianti non la fanno da padrone.

Tutta la GUI è infatti in tinte di grigio, aspetto che rende professionale l’interfaccia ma decisamente retrò.

Nella parte alta troviamo il tasto Home, quello che ci rimanda alla pagina di download sul sito Buffalo, il supporto, il tasto di riavvio e quello di logout.

Al centro della schermata troviamo invece sei quadratoni che rispecchiano le impostazioni e le funzionalità più importanti del sistema.

Il menù “Introduzione” ci rimanda alla scelta della password quindi saltiamo questo menù e passiamo direttamente al “Web Access”.

LS421DE sshot_07

Tramite il Web Access possiamo accedere al NAS da posizione remota; è la funzione “Cloud” di sistema.

Possiamo dunque visualizzare i file e scaricarli direttamente da un gestore online.

Tale funzione è possibile anche da smartphone e tablet grazie alle App dedicate.

LS421DE sshot_08 LS421DE sshot_09

La funzione “Bit Torrent”, come il nome suggerisce, ci permette di scaricare file direttamente nella cartella selezionata all’interno del NAS.

LS421DE sshot_10

Grazie al supporto DLNA è possibile sfruttare l’LS421DE con dispositivi multimediali come PC, lettori multimediali, console e quant’altro si trovi sulla rete e sia compatibile con tale protocollo.

LS421DE sshot_11

Il Servizio Network-USB ci permette di navigare all’interno di dispositivi di storage USB collegati al NAS direttamente dal nostro PC come se fossero collegati ad esso.

Se attiviamo tale funzione non potremo però effettuare backup su dispositivi esterni collegati via USB.

LS421DE sshot_12


Buffalo LinkStation LS421DE: configurazione del sistema pt.2

 

All’interno del menù “Impostazioni avanzate” troviamo tutte le precedenti funzioni più quelle relative al sistema stesso.

In “Condivisione di file” troviamo tutto ciò che riguardi file, cartelle, utenti, gruppi di utente e protocolli di accesso e trasferimento come SMB, FTP, AFP e Web Access.

LS421DE sshot_13

In “Unità” possiamo visualizzare e gestire i volumi ed i dischi di archiviazione presenti all’interno del NAS.

Possiamo dunque creare i nostri RAID 0 e RAID 1 che utilizzeremo per effettuare i classici test.

LS421DE sshot_14

LS421DE sshot_15 LS421DE sshot_16

Tra i “Servizi” troviamo quello relativo al server DLNA, server iTunes che permette di riprodurre i file presenti sul NAS dal famoso lettore della Apple, il servizio Network-USB ed il Server di Stampa che permette ai computer in rete di utilizzare una stampante collegata al NAS.

LS421DE sshot_17

Tra le applicazioni troviamo Bit-Torrent.

LS421DE sshot_18

Le impostazioni di rete permettono di modificare l’indirizzo IP di sistema (o lasciarlo automatico), il gruppo di lavoro e, attraverso la funzione Ping, testare la connettività del sistema con i dispositivi connessi in rete.

LS421DE sshot_19

Nel menù “backup” troviamo le omonime opzioni di salvataggio di sicurezza dei dati e la funzione Time Machine utilizzata dai sistemi Apple.

LS421DE sshot_20

L’ultima schermata è “Gestione” che ci permette di modificare data, ora, lingua di sistema,  ricevere notifiche via mail, sincronizzare un UPS collegato al NAS, ripristinare il prodotto o effettuare aggiornamenti del software.

LS421DE sshot_21

Dopo aver fatto una rapida carrellata del software che muove il nostro Buffalo LinkStation LS421DE andiamo a misurarne le prestazioni tramite i nostri test.


Buffalo LinkStation LS421DE: configurazione, metodologia dei test

I test sono stati effettuati mediante alcuni dei software più utilizzati, completi e affidabili:

Intel NAS Perfomance Toolkit

  • Robocopy
  • Spostamento file SMB

I dischi utilizzati per il test sono due Seagate Barracuda da 1TB in configurazione RAID 0 e  RAID 1 già montati all’interno del prodotto da Buffalo stessa.

Inoltre abbiamo testato la velocità di trasferimento file delle porte USB 3.0 del quale il sistema è dotato e abbiamo comparato i valori con quelli registrati da una piattaforma fissa e altri NAS dotati di tale porta.

Il prodotto non ci ha permesso di spostare i file attraverso la Web Access e per farlo abbiamo creato dal nostro PC un'altra unità di rete selezionando la cartella relativa alla USB che il NAS crea nel momento in cui un HDD esterno (o chiavetta USB) viene collegata.

Il test è stato effettuato collegando un Hard Disk esterno Buffalo MiniStation USB 3.0.

Ecco un breve riassunto della configurazione utilizzata per effettuare i test sul PC:

Il sistema è stato collegato ad uno switch NETGEAR ProSafe GS108T in grado di supportare il protocollo Link Aggregation, protocollo non supportato dal Synology DS214se.


Buffalo LinkStation LS421DE: Intel NAS Performance Toolkit 1.7.1

Questa suite è stata sviluppata da Intel appositamente per testare le performances dei Network Attached Storage.

Tale applicazione effettua test in svariati ambiti riproducendo situazioni tipiche nell’utilizzo dei NAS, come ad esempio la riproduzione di contenuti multimediali, lo spostamento di file e cartelle o la visualizzazione di Photo Album.

A nostro avviso è ancora acerba in quanto vi possono essere variazioni di performance legate al sistema dal quale viene lanciato il test (ad esempio viene visualizzata la possibilità di riportare dati leggermente differenti dalla realtà se abbiamo più di 2GB installati nel sistema), nonostante ciò rimane comunque uno dei pochi software a svolgere questo compito.

naspt0 naspt1

MULTIMEDIA

naspt 1

In questa suite di test il Buffalo LS421DE si posiziona nelle parti basse della classifica.

In realtà questo è dovuto all’ordine di incolonnamento derivato dal test “HD Video Record” in quanto gli altri risultati son solo leggermente al di sotto della media, ma non di molto.

OFFICE

 

naspt 2

Anche in questo caso i risultati non son dei migliori; il prodotto sia nella configurazione RAID 0 che RAID 1 si posiziona tra le ultime fila con valori leggermente sotto la media.

COPIA FILE & PHOTOALBUM

 

naspt 3

Test diverso ma risultato identico anche in questo caso.

Come per la sezione “Multimedia” però, notiamo che alcuni valori son perfettamente in media se non superiori (vedasi “File copy from NAS”).


Buffalo LinkStation LS421DE: Robocopy

Robocopy è un’applicazione installata nel nostri sistemi operativi dal tempo di Windows Vista; essa ha il compito di spostare i file in maniera rapida.

Per utilizzare tale funzione utilizziamo il prompt dei comandi; una volta completato il trasferimento il software riporterà la velocità di trasferimento dati.

RAID 0

 

robocopy raid0 read
robocopy raid0 write

RAID 1

 

robocopy raid1 read

robocopy raid1 write

In questo caso commentiamo direttamente le prestazioni dividendo la considerazione tra lettura e scrittura in quanto la differenza di RAID non ha portato a differenze in termini prestazionali.

Dunque notiamo che le prestazioni in lettura son molto buone, anche se non le migliori, ed il prodotto sfiora più volte i 100MB/s (valore massimo registrato 95,11 MB/s).

In scrittura le cose cambiano notevolmente ed il sistema risulta essere molto lento rispetto alle soluzioni concorrenti.

Raggiungiamo infatti una velocità che si assesta intorno ai 44 MB/s; non il massimo.

Tra i due valori ovviamente siamo contenti che sia la lettura quella migliore e con risultati molto buoni in quanto questo permette lo streaming di video e film contenuti nel NAS senza rallentamenti dovuti al flusso di trasferimento; noi ne abbiamo lanciati 2 contemporaneamente, uno FULL HD .mkv ed un .AVI e non abbiamo registrato rallentamenti di nessun tipo.


Buffalo LinkStation LS421DE: SMB

Il protocollo Server Message Block è un protocollo utilizzato per la condivisione e lo spostamento di file soprattutto in ambienti Windows.

Abbiamo utilizzato questo protocollo tramite il classico “drag & drop” e misurato la velocità media di trasferimento file.

RAID 0

 

smb raid0 read
smb raid0 write

RAID 1

 

smb raid1 read

smb raid1 write

L’utilizzo del protocollo SMB non fa altro che confermare quanto visto in precedenza con Robocopy, ma con performance più elevate.

Superiamo i 116 MB/s in lettura con volume RAID 0; valore che permette al nostro Buffalo LinkStation LS421DE di posizionarsi al secondo posto dietro il costoso ed imponente Asustor AS-608T, ottimo risultato.

In RAID 1 i valori son leggermente inferiori ma superiamo ugualmente i 90MB/s e questo non può far altro che lasciarci sodisfatti.

In scrittura purtroppo il sistema arranca ancora un pochetto raggiungendo il picco massimo di 61,61 MB/s in RAID 0, mentre in RAID 1 scendiamo a 40 MB/s.


Buffalo LinkStation LS421DE: consumi e rumorosità

 

consumi

I consumi del Buffalo LS421DE nel complesso non son eccessivi, anche se abbiamo registrato valori anche molto inferiori tra i NAS a due bay.

Il picco massimo è stato di 20W e questo si traduce in una spesa massima pari a 2,88€ al mese e dunque 34,56 € all’anno prendendo in considerazione mesi di 30 giorni ed un costo del KW/h di 0,20€.

In quanto a rumore il prodotto risulta essere estremamente silenzioso; non abbiamo “bip” in fase di avvio o spegnimento e la ventola non si fa sentire.

Adatto a tutti gli ambienti.


Buffalo LinkStation LS421DE: conclusioni

 argento

Prestazioni 3 stelle

Le prestazioni di questo prodotto son altalenanti; se da una parte abbiamo una velocità di lettura molto elevata, dall’altra abbiamo una velocità in scrittura decisamente lenta.

L’aspetto positivo è che tra i due valori il primo è quello che conta maggiormente perché ci permette di streammare contenuti multimediali anche ad alta definizione senza rallentamenti.

La gestione della USB non ci ha fatto impazzire perché non ci è stato possibile spostare i dati se non creando un altro volume di rete.

Avremmo voluto vedere un lettore di schede SD essendo questo prodotto rivolto soprattutto alle famiglie ma questo è un aspetto marginale.

Rumorosità 5 stelle

Il sistema risulta estremamente silenzioso, nessun “bip” in fase di avvio e ventola impercettibile.

Qualità dei materiali 4,5 stelle

Ottimi materiale e design! Plastica rigida all’esterno e anima in metallo per questo NAS adatto a tutti gli ambienti.

Software e supporto 2 stelle

Questo è il vero punto dolente di questo prodotto. L’interfaccia grafica è scarna perché scarne son le funzionalità di questo prodotto che nonostante abbia le funzioni principali non può sicuramente avvicinarsi minimamente a soluzioni offerte da Synology, QNAP o Asustor.

La GUI è semplice e questo è un aspetto positivo, però la grafica e i colori fanno molto anni ’80.

Prezzo 3,5 stelle

Aspetto positivo e non da sottovalutare è il prezzo. Il Buffalo LS421DE si trova online ad un prezzo medio di 140€ circa, accessibile a tutti coloro che cercano un prodotto del genere. Ricordiamo però che sulla stessa fascia di prezzo c’è il Synology DS214se recensito pochi giorni fa e che, a nostro avviso, non ha rivali in questa fascia di mercato.

Complessivo 4 stelle  

 

Il Buffalo LinkStation LS421DE è un NAS rivolto alle famiglie ed ai piccoli uffici che svolge bene il suo lavoro e non è ricco di pretese.

Le performance permettono agli utenti di godersi in stream i loro film senza alcun rallentamento e visualizzare o scaricare velocemente i propri contenuti.

Di contro il caricamento dei suddetti contenuti risulterà piuttosto lento in quanto le performance in scrittura sono carenti.

L’interfaccia grafica è molto semplice ed user-friendly, questo permette un chiaro e semplice utilizzo da parte di chiunque anche se gli utenti solitamente son attratti da colori sgargianti tipici del “nuovo millennio” piuttosto che a toni di grigio retrò, ma questi son solamente dettagli.

Il prezzo è molto vantaggioso, circa 140€ per la versione senza dischi, e permette l’acquisto da parte di tutti gli utenti alla ricerca di un NAS economico.

 

Pro

  • Prestazioni in lettura
  • Hot-Swap
  • Interfaccia semplice
  • Immediato
  • Prezzo

 

Contro

  • Prestazioni in scrittura
  • Colori GUI
  • Poche funzionalità
  • Poche applicazioni
  • Gestione USB
  • Mancanza lettore di schede

 

Ringraziamo Buffalo per il sample fornitoci

Angelo Ciardiello