Tags: nasreviewrecensionestorageasustorAsustor AS5004Tas5004t

AS5004T image-14

Asustor ha recentemente inserito tra i propri prodotti alcuni nuovi NAS dalle caratteristiche interessanti.Uno di questi è giunto in redazione, il modello Asustor AS5004T a quattro bay, dedicato a utenti domestici esperti e piccole medie imprese; andiamo ad analizzarlo insieme.

 

 

 

asustor

Fondata il primo Agosto 2011 con sede a Taipei, Asustor è un’azienda affiliata alla colossale ASUS (il nome ci diceva qualcosa) che ha a catalogo prodotti atti allo storage online, NAS, nello specifico. Seppur molto giovane, l’azienda si appoggia quindi all’infrastruttura di uno dei leader mondiali nel settore IT Consumer.

In passato abbiamo già testato prodotti Asustor, di seguito potete trovare i link relativi alle pubblicazioni precedenti:

AS5004T image-9

L'Asustor AS5004T è dunque un NAS a quattro bay spinto da potente processore Intel Celeron Dual-Core operante alla frequenza massima di 2.58GHz (in turbo mode) e dotato di 1 GB di RAM DDR3 espandibile.

Tra le caratteristiche interessanti troviamo ben tre porte USB 3.0, oltre che alle due USB 2.0 ed ai due eSATA, una porta HDMI che ci permette di collegare il prodotto ad una televisione e due porte LAN RJ-45 con pieno supporto al protocollo Link Aggregation, utile per ambienti con numerosi client.

Il tutto animato da un potente e completo software, l'ADM 2.4 che ci consentirà di gestire numerosi applicazioni e servizi in semplicità.

Il prezzo si aggira intorno ai 430€ dischi esclusi, ma prima di andare a vedere come si comporta vi lascio all'unboxing video di tale prodotto.

.be">


Asustor AS5004T: specifiche tecniche

Di seguito riportiamo le caratteristiche tecniche dell'Asustor AS5004T ricordandovi che tali informazioni sono disponibili sul sito internet del produttore al seguente indirizzo:

http://www.asustor.com/product?p_id=32&lan=ita#tab3

 asustor spec 01

asustor spec 02

asustor spec 03

asustor spec 04

asustor spec 05

asustor spec 06

asustor spec 07

Riportiamo, inoltre, la tabella comparativa delle caratteristiche principali di tutti i NAS recensiti e testati per voi fino ad ora.

tab1

tab2

tab3

 


Asustor AS5004T: box e bundle

La confezione dell'Asustor AS5004T è prevalentemente bianca con il top viola.

Sulla parte frontale trovano posto il logo dell'azienda, due immagini relative al prodotto nelle varie versioni disponibili, il nome del modello ed alcune icone relative alle feature del prodotto.

AS5004T image-1

Sul lato sinistro troviamo alcune icone relative alle funzioni del software Asustor Data Master e le feature relative ai nuovi modelli 4 bay che condividono questo chassis (AS5004T-AS5104T-AS7004T).

Sulla destra, invece, trova posto una tabella contenente le caratteristiche tecniche dell'AS5004T.

Accanto ad essa vi sono le icone relative alle App Mobile che l'azienda ha sviluppato per i vostri dispositivi mobili.

AS5004T image-2 AS5004T image-3

Sul retro troviamo l'elenco dei servizi supportati in multilingua.

Ovviamente è presente anche l'italiano.

AS5004T image-4

Il top è caratterizzato, come già riportato, da un forte color viola e dalla maniglia centrale che ne facilita il trasporto.

AS5004T image-5

Alzando il coperchio superiore troviamo quattro QR Code che ci rimandano direttamente alle pagine web ufficiali di supporto, store, Facebook e homepage dell'azienda.

AS5004T image-6

Il prodotto è ben imballato e come di consueto troviamo del polietilene espanso che ne protegge il contenuto incellofanato.

AS5004T image-7

Nella confezione troviamo:

AS5004T image-8


Asustor AS5004T: visto dall'esterno

Il design dell'Asustor AS5004T è molto simile a quello visto analizzando i modelli AS-202TE e AS-608T, senza pannello frontale e con i quattro bay posti verticalmente.

Il frontale è in plastica nera rigida mentre il resto dello chassis è in alluminio grigio satinato.

AS5004T image-9

Sul frontale troviamo dunque i quattro bay estraibili ed un pannello in plastica senza schermo sopra di essi.

La parte sinistra (guardando l'immagine) è caratterizzata dal logo dell'azienda, dal tasto di accensione arricchito da un LED di stato, un altro LED di stato inerente ai dischi, due LED relativi alle porte LAN, una porta USB 3.0 accanto ad un bottone con LED per effettuare la copia al volo da USB.

AS5004T image-10 AS5004T image-11

Sulla sinistra troviamo dei fori che permettono l'ingresso di aria fresca mentre dalla parte opposta la superficie risulta libera da ogni particolare.

AS5004T image-12

Dando uno sguardo sul retro, spicca in maniera accentuata la grande ventola da 120mm posta in estrazione.

Accanto ad essa troviamo, partendo dall'alto:

Sul fondo trovano infine posto quattro piedini antiscivolo e le etichette riportanti informazioni riguardanti il prodotto.

AS5004T image-13

Per rimuovere i bay è sufficiente premere sul bottone nella parte bassa degli stessi e il meccanismo a molla farà il resto.

AS5004T image-14

All'interno del vano in metallo si possono scorgere i collegamenti SATA e il dissipatore del processore Intel Celeron.

AS5004T image-15 AS5004T image-16

I bay son completamente in metallo per favorire la dissipazione del calore (eccezion fatta per la parte frontale) e son dotati di LED di stato per ogni disco.

AS5004T image-17 AS5004T image-18


Asustor AS5004T: disassembly

Prima di analizzare la componentistica interna di questo prodotto, facciamo una semplice guida su come smontare passo-passo questo sistema.

Questa procedura può essere utile per sostituire la memoria RAM di sistema.

Ricordiamo che tale procedura potrebbe invalidare la garanzia del prodotto, la redazione di Xtremehardware.com non si prende la responsabilità di eventuali danni provocati dagli utenti nell'intento di aprire il proprio prodotto.

 

STEP 1

Come prima cosa rimuoviamo i quattro bay dall'apposito vano.

asustor disassembly_01 asustor disassembly_02

STEP 2

Giriamo l'AS5004T e rimuoviamo le tre viti che serrano lo chassis alla struttura.

Una in alto e due in basso.

asustor disassembly_03

STEP 3

Facciamo slittare la scocca verso la parte posteriore e rimuoviamo lo chassis in metallo.

asustor disassembly_04

asustor disassembly_05

STEP 4

Prima di procedere consiglio di scollegare sia la ventola che il cavo delle periferiche e LED frontali dalla scheda madre.

asustor disassembly_14 asustor disassembly_20

STEP 5

Rimuoviamo le quattro viti che tengono ferma la scheda madre.

asustor disassembly_06 asustor disassembly_07

STEP 6

Svitiamo dunque TUTTE le viti presenti sul retro del prodotto, inclusa quella sotto l'etichetta di garanzia (che andrà persa).

Scorriamo lungo il bordo della griglia posteriore e rimuoviamo anche le due viti nella parte inferiore e la vite che troviamo a destra e a sinistra.

asustor disassembly_21

asustor disassembly_24 asustor disassembly_25

asustor disassembly_26 asustor disassembly_27

STEP 7

Rimuoviamo dunque la parte metallica posteriore.

asustor disassembly_28

Se vogliamo rimuovere anche la ventola da 12cm possiamo ovviamente farlo svitando le quattro viti presenti.

asustor disassembly_13

STEP 8

Per rimuovere la scheda PCI-E che ospita le quattro porte SATA basterà ora rimuovere l'unica vite che la tiene ancorata alla struttura in metallo.

asustor disassembly_16 asustor disassembly_17

Basterà ora far slittare verso l'esterno la scheda e scollegarla dalla mainboard

asustor disassembly_18 asustor disassembly_19

STEP 9

Ci ritroviamo ora in questa situazione.

asustor disassembly_29

Procediamo con il rimuovere delicatamente la scheda madre facendola slittare verso la parte posteriore e scollegandola dall'attacco frontale.

asustor disassembly_30

RIMOZIONE PANNELLO FRONTALE

Per rimuovere il pannello frontale ci basterà svitare le due viti che troviamo all'interno dello chassis nella parte alta e la singola vite che troviamo in basso (nella foto n° 11 il prodotto è rivolto con la faccia verso il basso).

asustor disassembly_10 asustor disassembly_11

A questo punto facciamo leva sulle linguette che troviamo lungo i laterali facendo attenzione a non romperle e tiriamo la scocca frontale inplastica verso di noi.

asustor disassembly_08 asustor disassembly_09

asustor disassembly_12

Per completare l'opera rimuoviamo le quattro viti frontali che troviamo e rimuoviamo il piccolo pannello contenente il tasto di accensione, il tasto di copia veloce, la porta USB 3.0 e i LED di stato.

asustor disassembly_22

asustor disassembly_23

Per rimontare il prodotto basterà effettuare le operazioni a ritroso facendo attenzione.

Con l'intento di semplificare tale operazione ed aiutarvi in questa "impresa" abbiamo effettuato un video che mostra tutti i passaggi necessari per smontare questo sistema.

https://youtu.be/eSYFSWXGnrg

 


Asustor AS5004T: visto dall'interno

E' giunto dunque il momento di dare un occhio alla componentistica interna del nostro Asustor AS5004T.

Scorgiamo immediatamente il dissipatore di calore posto nella parte centrale della nostra scheda madre.

asustor disassembly_31

Sotto a questo blocco metallico trova posto il processore Intel Celeron Dual Core che anima questo prodotto.

asustor disassembly_33

Accanto ad esso troviamo uno slot PCI-E che verrà occupato dalla scheda che gestisce i connettori SATA, i mosfet incaricati a dar corrente alla CPU e, nella parte bassa, un connettore per la ventola di raffreddamento.

asustor disassembly_34

Nella parte bassa, che una volta installata sarà sul frontale, trovano posto lo speaker la rom contenente il firmware di sistema, e le scritte relative alla scheda madre prodotta in Taiwan.

Notiamo come ci sia scritto AS5104T.

Questo indica che tale sistema viene utilizzato anche per altre soluzioni Asustor.

asustor disassembly_35

Sulla sinistra del dissipatore trova posto, invece, la batteria a tampone.

Sul retro della scheda madre trovano invece posto i due slot per le RAM, quello posizionato nella parte alta è libero mentre quello posto sul laterale è occupato dal banco da 1 GB di cui il sistema è fornito.

asustor disassembly_37 asustor disassembly_38

Tra gli altri componenti troviamo una scheda PCI-E che ospita i quattro connettori SATA e la ventola da 120mm DC12V.

asustor disassembly_39 asustor disassembly_40

 


Asustor AS5004T: configurazione di sistema

Per iniziare ad utilizzare il nostro AS5004T basta poco.

Inseriamo i dischi nei bay e colleghiamo al router il nostro prodotto.

Una volta effettuata questa operazione basilare apriamo il software Asustor Control Center che troviamo all'interno del DVD fornito con il NAS o sulla pagina del produttore.

asustor as5004t_screensh_01

Immediatamente il software rileva il NAS presente sulla rete e ci avverte che il prodotto non è ancora stato configurato, chiedendoci se vogliamo effettuare tale operazione; ovviamente accettiamo.

asustor as5004t_screensh_02

Nel nostro browser predefinito si apre dunque una pagina, in inglese, relativa al primo setup di sistema, scegliamo l'installazione custom ed andiamo avanti.

asustor as5004t_screensh_03

I passaggi sono pochi e veloci, partendo dalla scelta della password di amministrazione...

asustor as5004t_screensh_04

...passando per il settaggio dell'ora e del fuso orario...

asustor as5004t_screensh_05

...impostando la rete LAN e dunque scegliendo se mantenere un IP fisso o dinamico e se abilitare o meno la funzione Link Aggregation (ricordiamo che per utilizzare questo protocollo è necessario uno switch che supporti tale operazione)...

asustor as5004t_screensh_06

...ed infine scegliendo quale volume di sistema utilizzare e quale tipo di RAID impiegare.

asustor as5004t_screensh_07 asustor as5004t_screensh_08

asustor as5004t_screensh_09

Decidiamo se registrare subito il prodotto o farlo successivamente.

Et voilà, il nostro Asustor è pronto per esser utilizzato.

 


Asustor AS5004T: ADM 2.4

Il nostro Asustor AS5004T è mosso, come per tutti gli altri prodotto dell'azienda, dal nuovo e potente Asustor Data Master, o pià semplicemente ADM, giunto alla versione 2.4.

Tale software, che abbiamo imparato a conoscere bene, permette all'utente di utilizzare con semplicità gli innumerevoli servizi e applicazioni che l'azienda ci mette a disposizione.

Il livello qualitativo è molto elevato, al pari di QNAP e Synology.

 

In passato abbiamo già trattato questo sistema operativo e pertanto vi rimandiamo al video-tutorial presente sulla nostra pagina di Youtube:

 

 - Fine = Conclusioni e considerazioni

 

La versione analizzata nel video è la 2.0 mentre l'azienda ha da poco presentato la versione Beta 2.4.

Con cosa differisce dalla 2.0? Andiamo a vedere.

 

Prestazioni SSD ottimizzate

 

asustor as5004t screensh 10

 

Grazie alla funzione SSD Trim l'AMD 2.4 consente agli SSD installati di mantenere nel tempo prestazioni equilibrate e stabili sian in fase di scrittura che in fase di lettura.

Questa funzione permette, inoltre, di prolungare la vita degli SSD stessi.

 

SNMP

asustor as5004t screensh 11

 

La funzione SNMP permette ai responsabili di gestione di rete singola di monitorare tutte le apparecchiature di rete e ricevere informazioni da esse al fine di garantire una migliore gestione della rete stessa.

Grazie a questa funzione è possibile inoltre informare gli amministratori di rete in caso di eventi particolari.

 

GESTIONE ACCESSO REMOTO MIGLIORATA

asustor as5004t screensh 12

 

Asustor affianca alla Blacklist anche una Whitelist; questa ci permette di evitare che il sistema blocchi determinati indirizzi IP (inseriti appunto nella whitelist) che commettono per sbaglio errori in fase di accesso.

Per aumentare la flessibilità è poossibile specificare il paese o l'area di origine degli indirizzi stessi.

 

CRITTOGRAFIA MIGLIORATA

asustor as5004t screensh 13

 

L'ADM 2.4 introduce un nuovo sistema di crittografia che migliora le performance e libera in maniera efficace lo spazio di archiviazione precedentemente occupato da file eliminati.

Se abbiamo delle cartelle crittografate già presenti sul NAS in fase di upgrade, possiamo tramite la pagina delle impostazioni passare dal vecchio metodo a quello nuovo.

 

RIPRODUZIONE VIDEO TRAMITE ADM FILE EXPLORER

 

asustor as5004t screensh 14

 

Da ora è possibile utilizzare la funzione anteprima per riprodurre un video direttamente dall'ADM File Explorer.

Per poter utilizzare questa funzione dobbiamo però aver installato sul nostro PC il lettore multimediale VLC.


Asustor AS5004T: Asustor AiMaster

Prima di analizzare le prestazioni dell'Asustor AS5004T vogliamo soffermarci su un'applicazione sviluppata dalla stessa Asustor per i dispositivi mobile, l'AsustorAiMaster.

Questa app, disponibile per smartphoneAndroid ed Apple, permette all'utente di collegarsi direttamente al proprio NAS Asustor e svolgere numerose attività direttamente dal proprio dispositivo mobile.

L'aspetto più interessante di questa applicazione è senza ombra di dubbio la possibilità di inizializzare il sistema, procedura vista nella pagina precedente, direttamente dal proprio dispositivo mobile.

Asustor è l'unica azienda, al momento, che fornisce questa possibilità all'utente.

Per inizializzare ed accedere al sistema lanciamo dunque l'applicazione.

asustor aimaster 21

Nella barra in alto facciamo click sul tasto "+" e scegliamo il metodo di collegamento al proprio NAS; possiamo collegarci tramite ID Cloud se ci troviamo al di fuori delle mura domestiche, tramite un indirizzo IP o nome host oppure far effettuare la ricerca automatica del sistema al programma.

asustor aimaster_01 asustor aimaster_02

Noi abbiamo optato per quest'ultima soluzione ed in un men che non si dica l'app ha rilevato il nostro AS5004T sulla rete domestica, NAS non ancora inizializzato.

asustor aimaster 22

Selezioniamolo e passiamo alla pagina successiva dove il software ci mostra alcune informazioni relative al NAS trovato in rete, come nome server, modello ed indirizzo IP.

asustor aimaster 23

Clickiamo sul bottone "Avvia inizializzazione" e diamo conferma dell'operazione.

asustor aimaster 24 

In automatico ci appare una schermata di benvenuto all'installazione identica a quella vista tramite browser, nella pagina precedente di questo articolo.

Selezioniamo "configurazione personalizzata" e proseguiamo.

asustor aimaster 25

Impostiamo data ed ora e proseguiamo con la pagina successiva.

asustor aimaster_27 asustor aimaster_28

Impostiamo i settaggi relativi alla rete, se abbiamo uno swotch che supporta il protocollo link Aggregation possiamo abilitare da qui questa funzione.

asustor aimaster_29 asustor aimaster_30

Nella schermata successiva impostiamo i valori relativi al volume che andremo ad utilizzare. Possiamo scegliere tra le varie tipologie di RAID che il sistema supporta.

asustor aimaster_31 asustor aimaster_32

Selezioniamo nuovamente il bottone "Avvia inizializzazione" ed attendiamo che il sistema completi l'operazione.

asustor aimaster 33

Finita l'inizializzazione il software ci chiede di effettuare la registrazione del prodotto online, possiamo effettuare immediatamente questa operazione o saltarla ed effettuarla in un secondo momento.

asustor aimaster_34 asustor aimaster_35

L'inizializzazione è terminata.

Il sistema ci rimanda direttamente alla schermata principale e possiamo iniziare ad utilizzare il nostro NAS attraverso l'utile applicazione AiMaster.

asustor aimaster 36

Per semplificare questa operazione l'azienda ha pubblicato sul proprio canale di Youtube un efficace video esplicativo dove son mostrati tutti i passaggi per inizializzare in tutta sicurezza e semplicità il vostro NAS Asustor.

https://youtu.be/5ZATeOwnalA

Accedere al sistema una volta inizializzato è molto semplice.

Avviamo l'applicazione ed una volta effettuata la ricerca sulla rete del nostro prodotto, selezioniamolo per effettuare l'accesso; in questo caso la scritta "non inizializzato" non sarà più presente.

asustor aimaster 03

Inseriamo le credenziali ed entriamo nel pannello di sistema.

asustor aimaster 04

asustor aimaster 05

La schermata è molto familiare, infatti è molto simile a quella che solitamente troviamo utilizzando il prodotto con il PC tramite browser.

Nella parte alta abbiamo una barra che ci rimanda a varie funzioni, se selezioniamo l'icona a sinistra apparirà una colonna contenente i NAS trovati in rete, mentre l'icona nell'angolo alto a destra ci permette di agire direttamente sul prodotto, accendendolo, spegnendolo, cercando aggiornamenti e quant'altro.

asustor aimaster_06 asustor aimaster_07

Tramite l'icona "Informazioni" presente sul desktop possiamo visualizzare le specifiche del prodotto, come il nome del server, la versione dell'ADM, il tipo di processore e il quantitativo di memoria installata.

asustor aimaster 08

Il comodo "Monitoraggio attività" ci permette di prendere visione delle percentuali di utilizzo della CPU, della banda o del disco di sistema.

asustor aimaster_09 asustor aimaster_10

Il "Registro" ci offre una panoramica delle ultime attività svolte sul sistema mentre grazie all'icona "utente online" possiamo vedere chi è collegato al nostro NAS in quel preciso istante.

asustor aimaster_11 asustor aimaster_12

Effettuare i backup è estremamente semplice attraverso tale applicazione, infatti l'icona "Backup con un tocco" ci permette di effettuare tale operazione realmente con un tocco sullo schermo.

asustor aimaster 13

Grazie a questa applicazione possiamo anche abilitare o disabilitare i numerosi servizi che il nostro AS5004T ci mette a disposizione.

asustor aimaster_14 asustor aimaster_15

Se vogliamo aggiungere un’applicazione al nostro sistema ma non siamo davanti al computer, ci basterà entrare nell'"Appcentral", ed installarla dall'elenco applicazioni disponibili.

asustor aimaster_16 asustor aimaster_17

asustor aimaster 18

Per informazioni su questa e su altre applicazioni mobile sviluppate dall'azienda e che vi permettono di godere appieno del vostro NAS anche da mobile vi rimandiamo alla pagina ufficiale dell'azienda:

http://www.asustor.com/admv2?type=4&subject=19&sub=69?lan=en

 


Asustor AS5004T: configurazione, metodologia dei test

I test sono stati effettuati mediante alcuni dei software più utilizzati, completi e affidabili:

I test Robocopy e Xcopy sono stati effettuati tramite un software da noi sviluppato che esegue tre passate per ogni "test" ed effettua una media matematica delle velocità di trasferimento rilevate.

 xhnassuite xhnassuite2

I dischi utilizzati per il test sono 4 Western Digital RED in configurazione RAID 0,  RAID 1, RAID 5, RAID 6 e RAID 10.

Inoltre abbiamo testato la velocità di trasferimento file delle porte USB 3.0 del quale il sistema è dotato e abbiamo comparato i valori con quelli registrati da una piattaforma fissa e altri NAS dotati di tale porta.Tale test è stato effettuato collegando un Hard Disk esterno Buffalo MiniStation USB 3.0.

Ecco un breve riassunto della configurazione utilizzata per effettuare i test sul PC:

 

configtest

 

Il sistema è stato collegato ad uno switch NETGEAR ProSafe GS108T in grado di supportare il protocollo Link Aggregation, protocollo supportato dall'Asustor AS5004T testato tramite lo spostamento dati utilizzando il protocollo SMB (xcopy).

 


Asustor AS5004T: Intel NAS Performance Toolkit v. 1.7.1

Questa suite è stata sviluppata da Intel appositamente per testare le performances dei Network Attached Storage.

Tale applicazione effettua test in svariati ambiti riproducendo situazioni tipiche nell’utilizzo dei NAS, come ad esempio la riproduzione di contenuti multimediali, lo spostamento di file e cartelle o la visualizzazione di Photo Album.

A nostro avviso è ancora acerba in quanto vi possono essere variazioni di performance legate al sistema dal quale viene lanciato il test (ad esempio viene visualizzata la possibilità di riportare dati leggermente differenti dalla realtà se abbiamo più di 2GB installati nel sistema), nonostante ciò rimane comunque uno dei pochi software a svolgere questo compito.

 

MULTIMEDIA

 

naspt1

I risultati del test sono buoni.

l'Asustor AS5004T si posiziona nella parte alta della classifica in configurazione RAID 0.

Più potente di lui il modello AS-608T dotato di 8 bay e destinato ad aziende di medie dimensioni.

 

OFFICE

 

naspt2

Valori più bassi per quanto riguarda l'ambiente di lavoro dove il miglior posizionamento è a cavallo tra la cima e la metà della classifica.

Ciò nonostante le performance generali risultano buone.

 

COPIA FILE & PHOTOALBUM

 

naspt3

Nelle suite di trasferimento file, invece, l'AS5004T tira fuori i muscoli posizionandosi al terzo posto della nostra classifica, utilizzando il volume RAID 1.

Anche le altre versioni fanno registrare buone performance.

 


Asustor AS5004T: Robocopy (RAID 0 / RAID 1)

Robocopy è un’applicazione installata nel nostri sistemi operativi dal tempo di Windows Vista; essa ha il compito di spostare i file in maniera rapida.

Per utilizzare tale funzione utilizziamo il prompt dei comandi; una volta completato il trasferimento il software riporterà la velocità di trasferimento dati.

 

RAID 0

 

robocopy raid0 read

robocopy raid0 write

La lettura in RAID 0 utilizzando Robocopy risulta essere piuttosto veloce.

Il sistema si posiziona al quinto posto superando i 105 MB/s e facendo registrare valori alti anche nello spostamento di file di grandi dimensioni e cartelle di immagini.

Anche se in scrittura la posizione in classifica è più bassa notiamo che i valori sono molto simili.

Le performance utilizzando questo volume sono dunque molto buone.

 

RAID 1

 

robocopy raid1 read

robocopy raid1 write

Utilizzando il volume RAID 1 i valori in lettura son molto simili a quanto visto in precedenza.

In scrittura invece notiamo un leggero rallentamento con i file di grandi dimensioni e le cartelle di immagini.

 


Asustor AS5004T: Robocopy (RAID 5 / RAID 6 / RAID 10)

 

RAID 5

 

robocopy raid5 read

robocopy raid5 write

Tra i NAS che abbiamo recensito e che supportano il RAID 5 questo è risultato essere il più lento in lettura utilizzando il volume RAID 5.

Il valore è buono ma distante dalla vetta.

In scrittura i valori migliorano raggiungendo quasi i 100MB/s con i file di grandi dimensioni.

Tuttavia il NAS risulta complessivamente più lento degli altri, pur mantenendo buone performance.

 

RAID 6

 

robocopy raid6 read

robocopy raid6 write

La fase di lettura di file di grandi dimensioni o di cartelle di immagini risulta più lenta delle altre soluzioni per questo AS5004T.

Il file da 512MB, invece, viene spostato agilmente alla velocità di quasi 95MB/s.

Le cose migliorano il fase di scrittura dove questo prodotto abbandona l'ultima posizione e mostra performance più elevate ed equilibrate.

 

RAID 10

 

robocopy raid10 read

robocopy raid10 write

Ancora una volta siamo in ultima posizione ma davvero di un niente.

Le performance son elevate ed l'AS5004T sfiora nuovamente i 100MB/s.

100MB/s che vengono superati in fase di scrittura dove le performance son un po' altalenanti ma nel complesso buone.

 


Asustor AS5004T: Xcopy/SMB (RAID 0 / RAID 1)

Il protocollo Server Message Block è un protocollo utilizzato per la condivisione e lo spostamento di file soprattutto in ambienti Windows.

Abbiamo utilizzato questo protocollo tramite il comando "Xcopy" presente nel prompt dei comandi (MS-DOS).

 

RAID 0

 

xcopy raid0 read

xcopy raid0 write

I risultati del trasferimento mediante Xcopy confermano quanto visto in precedenza.

In RAID 0 le performance son elevate e il sistema ci permette di spostare file a velocità notevoli.

Il discorso vale anche per la scrittura dove superiamo i 100MB/s e in generale le prestazioni risultano elevate.

 

RAID 1

 

xcopy raid1 read

xcopy raid1 write

La velocità di lettura in RAID 1 è molto elevata; superiamo i 104MB/s ed anche lo spostamento di cartelle di immagini risulta molto rapido.

Idem per quanto riguarda la scrittura; 101,83 è il valore medio più alto rilevato registrato ed in generale le performance son molto elevate.

 


Asustor AS5004T: Xcopy/SMB (RAID 5 / RAID 6 / RAID 10)

 

RAID 5

 

xcopy raid5 read

xcopy raid5 write

La situazione si ripete con quanto visto utilizzando Robocopy.

Il nostro AS5004T è in ultima posizione ma le performance sono buone raggiungendo i 90MB/s.

Performance che migliorano guardando il test in scrittura; spostando un file da 4GB infatti abbiamo raggiunto la velocità media di 100,34MB/s e anche gli altri valori son elevati.

 

RAID 6

 

xcopy raid6 read

xcopy raid6 write

In RAID 6 i valori son molto simili a quanto visto in precedenza.

 

RAID 10

 

xcopy raid10 read

xcopy raid10 write

Anche in questo caso superiamo i 100MB/s.

Il valore più alto lo abbiamo registrato in lettura spostando un file da 512MB.

In generale le performance sono risultate molto valide e permettono agli utenti di trasferire file in tempi brevi senza lunghe attese.

 


Asustor AS5004T: LAG, Web Server e USB 3.0

 

LAG

Analizziamo le performance del nostro Asustor AS5004T utilizzando il protocollo Link Aggregation

LAG download

LAG upload

L'Asustor AS5004T fa registrare performance altalenanti utilizzando il protocollo Link Aggregation.

Ad esempio notiamo come il valore in scrittura sia molto elevato utilizzando il volume RAID 0, superando i 200MB/s e raddoppiando di fatto le prestazioni.

Prestazioni che calano in altre configurazioni.

In generale però non possiamo lamentarci di questo prodotto utilizzando il protocollo Link Aggregation in quanto è sviluppato e commercializzato per utenze domestiche e piccole aziende.

 

Web Server

Questo test viene eseguito attraverso l'utilizzo del protocollo phpBB e il software "ab", Apache Benchmark, lanciato tramite terminale linux.

Attraverso tali funzioni siamo in grado di registrare quanti secondi sono necessari al sistema analizzato per "gestire" 1000 richieste singole di accesso ad una pagina web hostata dal sistema stesso.

web

Dal grafico notiamo come le prestazioni dell'Asustor AS5004T siano molto elevate in questo senso, gestendo 1000 richieste di accesso in appena 0,855 secondi.

Il risultato è nettamente migliore rispetto a quanto mostrato dalle altre soluzioni, addirittura 42 volte migliore rispetto al Synology DS415Play.

 

USB 3.0

 

usb3

Anche le prestazioni delle porte USB 3.0 sono molto elevate, infatti il prodotto si posiziona al secondo e terzo posto raggiungendo i 70MB/s.

L'Asustor AS5004T risulta dunque il NAS rivolto a utenti domestici e PMI con prestazioni più alte finora recensito.

 


Asustor AS5004T: consumi e rumorosità

 

consumi

Notiamo che l'Asustor AS5004T è il NAS quattro bay che consuma meno tra quelli testati fino ad ora.

Il picco massimo è di 27Watt con tutti e quattro i dischi in uso; questo si traduce in una spesa massima annua di 47€/annui circa se consideriamo un costo medio di 0,20€/Watt/h.

Per quanto riguarda la rumorosità nonostante il nostro AS5004T sia dotato di una ventola da 12cm sul posteriore questo risulta essere molto silenzioso.

Abbiamo i classici "beep" di avvio ma oltre questo il sistema sta tranquillo ed è perfetto anche in ambienti silenziosi.

 

 


Asustor AS5004T: conclusioni

 

Oro-HD new

 

Prestazioni 4,5 stelle

Le performance sono molto valide, raggiungiamo e superiamo i 100MB/s in molte occasioni. Il Link Aggregation raddoppia la velocità solo utilizzando alcuni volumi RAID, presenza di HDMI.

Rumorosità 5 stelle - copia

Nonostante la ventola da 12cm l'AS5004T risulta essere molto silenzioso.

Qualità dei materiali 5 stelle - copia

Chassis in alluminio, bay in alluminio e scheletro in acciaio molto resistente garantiscono una qualità e sicurezza da primato.

Software e supporto 5 stelle

Asustor insieme a Synology e QNAP è un'azienda che ha sviluppato un software di gestione di livello molto elevato che consente l'utilizzo del prodotto in semplicità non trascurando l'aspetto estetico. Molti servizi e applicazioni a disposizione, anche mobile. Eccellente

Prezzo 3,5 stelle

Al momento la disponibilità in Italia di questo prodotto scarseggia ed in europa l'abbiamo trovato a prezzi che oscillano tra i 460 e i 530€ circa.

Complessivo 4,5 stelle  

 

Ormai scegliere un buon NAS è diventato tanto semplice quanto difficile. QNAP, Synology ed Asustor si danno nel lanciare sul mercato soluzioni potenti, arricchite da software sempre più completi in grado di fornire un'esperienza di utilizzo sempre più appagante. Delle tre Asustor è quella che è nata per ultima ma già dai primi modelli presentati ci siamo resi conto che avevamo a che fare con un'azienda seria che non lascia nulla al caso. L'Asustor AS5004T rappresenta benissimo questo concetto. Questo NAS è potente, silenzioso, veloce, completo. La velocità di trasferimento ci consente di spostare i nostri dati senza attendere molto... la porta HDMI ci consente di godere appieno dei contenuti multimediali direttamente sul nostro televisore in salotto... il supporto Link Aggregation ci permette di collegare in rete più sistemi e raddoppiare la banda di trasferimento... con le veloci USB 3.0 possiamo effettuare backup e spostamenti veramente rapidi... tutto comodamente dal vostro PCo smartphone grazie alle applicazioni dedicate e ben sviluppate da Asustor stessa. 530€ per un NAS forse possono esser tanti, ma se lavorate in un azienda o siete utenti esperti che sanno il fatto loro beh una cosa è certa, questo AS5004T non vi deluderà affatto.

 

Pro

 

Contro

 

Ringraziamo Asustor per il sample fornitoci.

Angelo Ciardiello