Tags: reviewrecensionesteamAvoid - Sensory Overloadavoid48h studio

Avoid Sensory Overload 17Quest’oggi su Xtremehardware.com vi presentiamo un nuovo gioco Indie, rilasciato da poco sulla piattaforma Steam, stiamo parlando di Avoid – Sensory Overload creato e sviluppato da 48H Studio un team di programmatori tutto italiano. Avoid – Sensory Overload è un semplice gioco che metterà alla prova i nostri riflessi e le nostre abilità in scenari dalla grafica futuristica. Ad ogni livello avremo dei bonus che ci permetteranno di prolungare la nostra corsa… ma non ci dilunghiamo troppo e procediamo con la recensione per analizzarlo nel dettaglio.

 

 

 

 

 

48h studio logo

 

48h Studio è una giovane azienda nata nel 2013 con sede vicino Ancona. L’obiettivo principale della 48h Studio è creare videogames per dispositivi mobile e computer, nonché farsi conoscere anche a livello mondiale. Il Team di sviluppo e progettazione di 48h Studio è composto da giovani ragazzi che mettono tutto il loro impegno per offrire un videogame completo e che sappia attirare l’utente. La 48h Studio da pochi mesi sta rilasciando inoltre vari giochi di genere Indie anche su PC in quanto prima venivano sviluppati soltanto per dispositivi mobile. Il più grande successo lo stanno attenendo con Avoid – Sensory Overload che andremo ad analizzare in questa recensione.

 

Vi lasciamo inoltre al trailer diretto per farvi un idea di questo adrenalitico gioco Indie tutto Made in Italy:

 


Requisiti di Sistema

Prima di procedere all’analisi del gioco e del relativo gameplay vi riportiamo i requisiti di sistema necessari all’esecuzione del gioco che comunque non richiede assolutamente chissà quali caratteristiche.

 

specifiche

 

Notiamo come sia davvero semplice eseguire questo gioco su un qualsiasi computer ad oggi commercializzato. La RAM richiesta per questo gioco è di 3GB sia per la configurazione minima che raccomandata e come sappiamo ad oggi la base minima di molti computer è di 8GB. Il gioco supporta le DirectX 9 quindi non richiede particolare schede video per cui avremo la possibilità di eseguirlo anche su un notebook o ultrabook. Le richieste in termini di Hardware sono davvero esigue e questo ci permetterà di eseguirlo senza problemi anche su un computer leggermente datato.

 


Gameplay

Una volta installato ed avviato, ci comparirà questa schermata di avvio dove avremo la possibilità di modificare alcune impostazioni video e i comandi di gioco. Come vediamo abbiamo la possibilità di selezionare il tipo di risoluzione fino al Full-HD e di impostare l’anti-aliasing con un filtro fino ad 8x per beneficiare dunque delle massime prestazioni video.

 

avoid-1  avoid-2  avoid-3

 

Inoltre non manca una tab dove poter personalizzare i tasti da utilizzare e/o attribuirli ad un’eventuale gamepad/joystick per avere maggiore reattività nel caso la tastiera vi sia scomoda.

 

avoid-4  avoid-5

 

Selezionate le impostazioni (nel nostro caso abbiamo settato il massimo) possiamo avviare il gioco vero e proprio.

 

avoid-6

 

Avviato il gioco ed atteso i titoli di presentazione ci troviamo immediatamente al Menù Principale dove avremo la possibilità di personalizzare le impostazioni, di avviare il gioco, di vedere altri giochi della 48h Studio o di uscire.

 

Avoid Sensory_Overload_1

 

Una volta settato il tutto siamo pronti per iniziare a giocare, ma prima di partire con la nostra navicella (che come abbiamo visto nelle opzioni potremo modificare per colore) dovremo scegliere il livello (ambientazione). Fatto ciò possiamo partire.

 

Avoid Sensory_Overload_2  Avoid Sensory_Overload_3  Avoid Sensory_Overload_4  Avoid Sensory_Overload_5

 

Aggiungiamo che una volta scelta l’ambientazione avremo due alternative ovvero avviare il gioco secondo “livelli” che man mano cresceranno per difficoltà oppure “infinito” dove abbiamo una leaderboard online,per riuscire a primeggiare sugli altri, e man mano che andremo avanti nel gioco accumuleremo punti che magari ci porteranno al primo posto. Come notiamo entrambe le modalità mettono a disposizione dei preset di difficoltà da Facile ad Estremo passando per Medio e Difficile. Non manca inoltre il count delle vite riportatoci con le navicelle ancora disponibili.

 

Avoid Sensory_Overload_9  Avoid Sensory_Overload_10

 

Non ci resta che metterti in gioco e scegliere la modalità che più ci aggrada.

Partendo ad esempio dalla modalità livelli ed avviato il gioco notiamo come inizialmente la nostra navicella andrà lenta ma man mano che prendiamo i bonus velocità anche lo scenario inizierà ad aumentare la velocità di esecuzione.

Completato il livello avremo un Resume dei punti totalizzati e avremo la possibilità di riavviare il livello, proseguire con il livello successivo o tornare al Menù Principale.

 

Avoid Sensory_Overload_14

 

Inoltre ogni modalità ha un’ambientazione diversa dall’altra.

 

Avoid Sensory_Overload_6  Avoid Sensory_Overload_7  Avoid Sensory_Overload_8

 


Grafica e Audio

Dopo aver provato Avoid – Sensory Overload per alcuni giochi possiamo dire che la grafica seppure “semplice” grazie ai vari colori e relative tonalità rende l’aspetto del gioco davvero coinvolgente. Le ambientazioni sono molto vivaci e ispirandosi a temi astratti/futuristici immedesimano il player nel gioco. Come abbiamo accennato prima, ogni livello ha un tema di colori diverso dagli altri. Questo permette una grafica semplice ma dettagliata. Non sono presenti effetti particolari come potrebbe essere Guitar Hero ma la tipologia a “tunnel” cattura sempre il player nel gioco. Analizzando nel dettaglio i modelli poligonali e le texture questi sono davvero ben realizzati e curati rimanendo sempre nel genere “Indie” il quale punta più che altro alla meccanica di gioco e non, come avviene nei nuovi capitoli dei colossi del settore gaming, ad una grafica ultra dettagliata o effetti spettacolari.

 

Avoid Sensory_Overload_11  Avoid Sensory_Overload_12

 

Anche l’illuminazione dei vari livelli è ottima e ciò permette di rimanere sempre attenti allo scopo finale del gioco. La dinamica di gioco presentata in Avoid – Sensory Overload è semplice, ma sa catturare l’utente grazie alla sfida che viene lanciata. Inoltre la meccanica di gioco di Avoid – Sensory Overload porta il player ad una sorta di sfida contro il livello stesso. Infatti Avoid – Sensory Overload è uno di quei giochi che ti prende sin da subito e mette in gioco le abilità del player.

Dal canto nostro possiamo dire che la grafica, le ambientazioni e la cura dei dettagli, pur nella semplicità dell’ambientazione, portano il gameplay ad un livello diverso da un classico gioco FPS, RTS o MMO. Avoid – Sensory Overload è un gioco che risveglia in ogni persona ricordi passati permettendo quasi una fusione tra player e gioco.

 

Avoid Sensory_Overload_13

 

Passando al comparto audio sono stati utilizzati per Avoid – Sensory Overload colonne sonore e musiche che mantengono in allerta il player durante i vari livelli, questo perché Avoid – Sensory Overload mette davvero alla prova i vostri riflessi e le vostre capacità. I suoni sono quasi robotici e ben si adattano alle ambientazioni. Sono presenti molti bassi e medi con un particolare ritmo che porta il player a tendere alla massima prontezza di riflessi. Inoltre durante le prove abbiamo notato come la grafica adotti un effetto vibes che ricalca i toni della musica in esecuzione.

 

Avoid Sensory_Overload_15  Avoid Sensory_Overload_16  Avoid Sensory_Overload_17

 

Nel gioco è presenta anche una voce sempre robotica molto chiara che ad ogni bonus che prendiamo durante il cammino ci darà una breve descrizione dell’oggetto preso.

In sintesi, il gioco ha un ottimo comparto audio e vi consigliamo di eseguirlo con un paio di cuffie per concentrarvi al meglio e seguire la dinamica di gioco.

 


Conclusioni

 

oro  design

Gameplay 5 stelle Coinvolgente e molto adrenalinico 
Grafica 5 stelle Texture e Modelli Poligoni ottimamente rifiniti. Gioco eseguibile su ogni configurazione
Audio 5 stelle Ottimi e vari. Presente anche una voce info durante l’esecuzione dei livelli
Durabilità 5 stelle Il gioco si compone di vari livelli che portano il player a perderci tempo, quindi non è un gioco immediato e facile da terminare se si accetta anche la sfida presente nello scenario “Infinito” in cui e` presente una Leaderboard Online
Prezzo 5 stelle

Avoid – Sensory Overload costa soltanto 5€ un prezzo davvero esiguo per un gioco da passarci le ore

 

 

Avoid – Sensory Overload dunque è il primo di tanti giochi Indie realizzati interamente da sviluppatori italiani che mettono il massimo dell’impegno per realizzare videogames che sanno attrarre e farsi giocare per lunghe ore. Avoid – Sensory Overload è un gioco davvero interessante che porta il player a scendere in campo e dare il massimo di sé. La tipologia di gioco senza ombra di dubbio richiede una certa abilità e prontezza di riflessi. 48h Studio ha dunque saputo fondere una meccanica di gioco quasi ipnotica (ti porta a non mollare una volta iniziato) ad un grafica basilare ma ben dettagliata con un comparto audio che aiuta senza dubbio ad avere i riflessi sempre pronti. Avoid – Sensory Overload dunque aiuta sicuramente anche a migliorare i propri riflessi nonché a passare qualche ora di relax. Avoid – Sensory Overload è disponibile da pochi mesi anche sul computer grazie alla piattaforma Steam ad un costo di circa 5€, prezzo che vale sicuramente il gioco e dà sicuramente una mano a questi giovani ragazzi a farsi conoscere anche in un panorama più vasto come è il mondo dell’Indie. Siamo in definitiva rimasti soddisfatti e contenti di questo gioco e facciamo un plauso alla bravura di 48h Studio.

 

Si Ringrazia 48h Studio

Tommaso Mele